domenica 27 marzo 2016

Recensione ''Ti ricordi di me?" di Sophie Kinsella


Buongiorno, lettori e buona Pasqua!
Ma come mai pubblico un post in una giornata di festa? 
Ecco,sono malata . Influenza, febbre, raffreddore, insomma passerò gli ultimi giorni di festa a casa nel mio letto. Ma non voglio annoiarvi con i miei problemi quindi oggila recensione la dedicherò a un libro che ho amato e sto parlando di Ti ricordi di me di Sophie Kinsella.


Quando Lexi si sveglia in un letto di ospedale, non ricorda proprio cosa le sia successo. È convinta di avere 25 anni, di essere povera in canna, con una vita sentimentale disastrosa, i denti storti e le unghie mangiate... E invece eccola fresca di parrucchiere, con una bocca perfetta, mani curatissime, un lavoro da super manager e... un sacco di soldi! Sì, perchè oltretutto è sposata a un bellissimo miliardario. Ma come è possibile? Il fatto è che lei in realtà ora ha 28 anni, ma non ricorda nulla del suo passato recente, marito compreso, e non riesce proprio a riconoscersi. Ma almeno ha la vita perfetta, e questo sembra un buon inizio... o no?

 Cercavo da tempo un libro in grado di farmi sorridere e quando ho visto ''Ti ricordi di me'' ai mercatini al prezzo di 1.00 non me lo son fatto scappare.  In realtà il libro è nuovissimo e si vede chiaramente che non è stato letto, quindi perchè non comprarlo?

Ti ricordi di me è un libro che si legge con estrema facilità,leggero, allegro, scorrevoe.

Sophie Kinsella è estremamente brava con questo genere e posso dirvi che in una giornata uggiosa i suoi libri sapranno farvi sorridere.

Lexie si risveglia in un letto di ospedale e scopre che l'anno in cui si trova è il 2007,non il 2004. Insomma, il mondo era andato avanti di 3 anni. Così si ritrova con una borsa Luis Vuitton, un lavoro da super manager un marito straricco e una casa in stile loft. La narrazione va avanti rivelando sempre più particolari che mi hanno tenuta completamente attaccata al libro. Ho dovuto rimandare vari impegni per finirlo ma è stata per me una soddisfazione.Lo stile narrativo della Kinsella non si smentisce mai.  Ho apprezzato e amato più di tutto il finale, che mi ha '' commossa'' e mi ha fatto comprendere che non sempre una casa in stile loft è tutto quello che cerchiamo.

Difficile esprimere le mie emozioni . E' vero, è un chik lit, quindi non saprà regalarvi chissà quali emozioni, ma posso assicurarvi che vi tirerà su in un momento no. Infine, consiglio questo libro per i lettori senza confini che vogliono regalarsi un pomeriggio all'insegna della felicità e della fantasia. Assolutamente consigliato a chi ama i romanzi ironici e leggeri.


                                                                    -            
                                                                                                            
                                                                                                         

Nessun commento:

Posta un commento