giovedì 28 luglio 2016

Rubriche: Riepilogo letterario di Luglio

 
 
 




Buongiorno, lettori! Oggi trovate in anticipo il resoconto letterario mensile, dato che da Sabato nella mia città si festeggia la festa patronale che durerà esattamente quattro giorni, nei quali non credo di pubblicare qualcosa qui nel blog. A partire da questo mese prenderà un'altra piega: sarà archiviato nello spazio Rubriche così da essere più in ordine e facilmente raggiungibile! Vi lascio alle letture di Luglio! :)


Resoconto letterario mensile

Il mese di Luglio per me è volato via velocemente. E' un piccolo  trauma, ma, fortunatamente l'estate non è affatto finita! Luglio mi ha regalato molte letture, molti ricordi avvolti dal profumo del mare a due passi da casa e nuove esperienze. Fra qualche giorno, come vi ho accennato è la festa patronale della mia città, un evento accolto da tutti  i miei concittadini con gioia. E così, fra bancarelle allestite nella villa comunale, nei corsi e nelle piazze, c'è aria di festa. Quattro giorni che, sono certa, passeranno in un baleno ma che costudirò come ogni anno nel mio cuore! E poi,quale scusa migliore sarebbe fare scorta di libri alle bancarelle?? Non vedo l'ora!
Ecco le mie letture:


 

L'importanza di chiamarti amore Anna Premoli 
Newton Compton,9.90                                                              Giada sa bene di essere una ragazza dal carattere piuttosto difficile, quindi non si stupisce affatto di trovarsi in una fase della propria vita nella quale non va d'accordo quasi con nessuno: con il suo ragazzo storico la situazione è appesa a un filo e del rapporto con i suoi genitori… meglio non parlare. Ma Giada ha un obiettivo ben preciso: laurearsi con il massimo dei voti e il prima possibile. Il resto dei problemi può passare in secondo piano. Così credeva, almeno finché lo stage presso una prestigiosa società di consulenza di Milano non la mette di fronte a quello che per lei è sempre stato il prototipo dei ragazzi da evitare come la peste: Ariberto Castelli, fiero rappresentante del partito delle camicie su misura e dei pullover firmati. E tra loro c’è un precedente molto imbarazzante che potrebbe crearle qualche complicazione che non aveva assolutamente messo in conto

Qui la recensione





Estate Batticuore, Cristina Chiperi, Ilaria Soragni, Valentina F, Daniela Azzone                                   Cris, la protagonista di MDIY, è in vacanza a Honolulu, la perla delle Hawaii, talmente ricca di bellezze che una settimana sembra non bastarle per vedere tutto. Ma non saranno solo la natura incontaminata, i tramonti e un mare cristallino a rapire il suo cuore… Ritroviamo i protagonisti di Mess in fuga dal riformatorio del Maryland in cui erano internati. Niall e i suoi compagni sono disposti a tutto pur di lasciare quell’inferno e ricominciare da capo. Ma la strada per la libertà nasconde più insidie del previsto… Caterina ha una passione che le accende la vita: ama fare cocktail ed è talmente brava che ne inventa di suoi. Lavora in un locale a Roma e una sera d’estate è costretta a chiudere per un ritardo del titolare. La saracinesca scende e lei rimarrà dentro, imprigionata nei suoi ricordi senza sapere che qualcun altro sarà vicino a lei… Sofia è una giovane modella che si divide tra il lavoro, lo studio e le questioni di cuore. E poi ci sono le sue amiche, Daniela e Olly, anche loro modelle, ad aggiungere divertimento alla sua vita. Ma ora è il momento di dare il meglio di sé: c’è la settimana di Milano vende Moda..                                    Qui la recensione


Non volare via- Sara Rattaro,Garzanti.
Garzanti, 16.90

Matteo ama la pioggia, adora avvertire quel tocco leggero sulla pelle. È l'unico momento in cui è uguale a tutti gli altri, in cui smette di sentirsi diverso. Perché Matteo è nato sordo.
Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c'è un mondo fatto soltanto di silenzio. All'improvviso la voce, gutturale, dice: «Pecché vola via?».
Un uccellino è volato via e Matteo l'ha capito prima di tutti. Prima della mamma, Sandra. Prima della sorella, Alice. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità.
All'inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: restare uniti grazie all'amore. Ma è stato proprio l'amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolgono la vita quando meno te l'aspetti. Lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E poi ti trascina nell'impeto di inseguire i tuoi sogni.
Ma adesso Alberto ha una famiglia che ha bisogno di lui. Sandra, la donna che ha sacrificato tutto per il figlio. Alice, la figlia adolescente che sta diventando grande troppo in fretta. Ma soprattutto ha bisogno di lui Matteo, che vorrebbe gridare: «Papà, non volare via».
                    Qui la recensione


Incantesimo - Maria Venturi                                     Bur Romanzi, 9.95                                                       Caterina non ha avuto un’esistenza facile: un fatto di sangue ha funestato la sua adolescenza, ma non è riuscito a toglierle la voglia di vivere e la grinta per affrontare il mondo. Ed è proprio quella grinta che le procura un posto da infermiera presso la clinica Life, dove conosce Marco Oberon, giovane chirurgo di successo, e il primario Diego Olivares. Tra le emergenze quotidiane che deve affrontare alla Life e le storie dei colleghi con cui condivide tanta parte delle sue giornate – Massimo, Vera, Tilly e molti altri – Caterina sembra finalmente vicina a ottenere la felicità che per tanti anni le è sfuggita.

Da recensire



                         Voi avete letto questi libri o li avete in wish list?

                                        Fatemi sapere nei commenti!


                                                                       

Nessun commento:

Posta un commento